30 Luglio 2014
Utenti online: 3580 visitatori

MIUR finanzia progetti di Cooperazione Interuniversitaria Internazionale


            
     

MIUR finanzia progetti di Cooperazione Interuniversitaria InternazionaleL’interculturalità e l’apertura verso nuove esperienze di vita e ideologie di pensiero è da considerarsi esso stesso un percorso di arricchimento interiore per l’individuo.

Ed è per questo motivo che il Ministero dell’Università e della ricerca (da poco passato dal regime della Gelmini a quello di Profumo) ha deciso di finanziare 31 progetti presentati da vari atenei italiani (522 in tutto le proposte che sono state vagliate dai tecnici ministeriali) per i seguenti paesi:
Canada, Corea del Sud, Brasile, Vietnam, Sud Africa, Stati Uniti, Israele, Cile, Serbia, Cina, Australia, Argentina, Indonesia, Macedonia, Marocco, Russia, Tunisia, Ucraina, Svezia, Francia, Polonia, Portogallo e Austria.

Tra i criteri di valutazione del progetto di Cooperazione Interuniversitaria Internazionale, approvati a seguito della Nota n. 471 del 28 aprile 2011 sono stati presi in considerazione: qualità della mobilità; utilizzazione di strumenti di trasparenza e grado di internazionalizzazione della proposta.

Gli atenei che hanno ottenuto il finanziamento sono:
Mediterranea di REGGIO CALABRIA, ROMA "Tor Vergata", SIENA, Politecnico di TORINO, "Ca' Foscari" VENEZIA, CAMERINO, UDINE, Politecnico di MILANO e MILANO-BICOCCA, PAVIA, Seconda Univ. NAPOLI PISA, Stranieri di PERUGIA, BOLOGNA, CASSINO, CATANIA, FERRARA e GENOVA.

Tra i vincitori si citano due progetti proposti dall’Università Mediterranea.
I progetto
Il primo, in sinergia con un ateneo tunisino, riguarderà i materiali e immateriali di una identità e sarà curato da Massimo Giovannini in collaborazione con l'Ecole Nationale d'Architecture et d'Urbanisme, Enau, di Tunisi. I percorsi formativi degli studenti italiani saranno effettuati nell’arco di 7 giorni nel Ksour alternando le attività di laboratorio a quelle di didattica e di rilevazioni sul campo. Nello specifico i docenti tunisini illustreranno le caratteristiche delle architetture vernacolari del sud tunisino che saranno successivamente analizzate “in loco” e, esattamente, in tre ksour della regione a Sud della Tunisia, Beni Keddache.
II progetto
Il secondo progetto, in collaborazione con un ateneo del Sudafrica sarà incentrato in una rete Internet di oggetti intelligenti e sarà curato dalla docente Antonella Molinaro in collaborazione con delle Università di Stellenbosch (Media Lab e Dsp Lab) – considerate tra le migliori del paese – e con l'Istituto nazionale di Ricerca francese Inria di Lille (gruppo di lavoro Pops, Portable objects proved to be safe). Una partnership, dunque, che godrà anche del patrocinio del Ministero della Ricerca e dell'Industria francese (sotto il quale si trova l’istituto di Lille). Il progetto PalmaRes sarà finalizzato alla creazione di un'architettura innovativa che faciliti la fruizione dei servizi offerti dalla rete di oggetti intelligenti identificabili e muniti di connettività wireless che interagiscono tra di loro, con gli utenti e con l'ambiente circostante, interfacciandosi con una piattaforma di comunicazione comune a livello globale.

Leggi i progetti destinatari del progetto

Marcella Sardo

Vota su Wikio Condividi - Salva

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di CorriereInformazione per ricevere nella tua casella di posta elettronica aggiornamenti su ciò che accade mel mondo.
Privacy e Termini di Utilizzo

spread, spread btp-bund 10y

IL BLOG DELLE OPINIONI

di Alessandro Bertirotti
Spesso abbiamo sentito dire e abbiamo letto che la...
Alessandro Bertirotti
di Massimiliano Sammarco
C'era una volta l'idraulico Bruno e il proprieta...
Massimiliano Sammarco
di Efisio Pinna
Da alcuni giorni stiamo assistendo in televisione ...
Efisio Pinna
di ManagerItalia
Rosa e giovane, così può essere definito quest'ann...
ManagerItalia
di Antonio Fossati
Il 2012 è stato un anno molto difficile per il con...
Antonio Fossati
di Ivan Perriera
Pensare che il turismo possa essere rappresentato ...
Ivan Perriera
di Marco Eugenio Di Giandomenico
Gli aspetti relativi alla corretta individuazione ...
Marco Eugenio Di Giandomenico

MULTIMEDIA

Caricamento in corso...

Accadde Oggi