31 Ottobre 2014
Utenti online: 3556 visitatori

Il sale marino di Trapani diventa Igp


            
     

Il sale marino di Trapani diventa IgpIl sale marino di Trapani diventa un prodotto Igp. E' questo l'ambito riconoscimento che i produttori di sale di alcune zone del trapanese, possono vantare di aver ricevuto quale marchio di qualità per il proprio prodotto. L'acronimo Igp indica l'Indicazione Geografica Protetta che solo alcuni prodotti agroalimentari possono vantare. La notizia è stata resa nota dalla Camera di

Commercio di Trapani, dopo aver ricevuto il via libera da parte del Ministero delle Politiche agricole al piano di controllo predisposto dall'ente camerale trapanese. Il disciplinare di produzione è stato presentato, nei mesi scorsi, alla Camera di Commercio di Trapani dalle associazioni di categoria e dal "Consorzio per la valorizzazione del sale marino di Trapani", che riunisce gli operatori di tutte le saline trapanesi.

In particolare, il parere positivo che è stato reso dal Gruppo tecnico di valutazione del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, consente al sale marino di Trapani di diventare un prodotto, dal punto di vista della tutela dell'origine geografica del prodotto, che già può fregiarsi oltreché del prestigioso marchio a tutela del consumatore, anche di uno specifico riconoscimento che lega in modo esclusivo un prodotto ad un territorio. Il "Sale Marino di Trapani-Igp" rappresenterà, pertanto, quel sale che viene prodotto nella fascia costiera che unisce Trapani a Marsala attraverso il territorio di Paceco. Un litorale questo da che millenni è vocato alla produzione di questo particolare prodotto antico, e che in questo estremo lembo della Sicilia occidentale vede affondare le sue radici fin dall'epoca dell'espansione fenicia nel Mediterraneo.

"È un riconoscimento importante che permetterà di sancire la qualità e l'integrità del nostro sale. L'Igp rappresenta il sigillo di garanzia e genuinità ambientale dell'area in cui si produce il sale. Il sale marino si va ad aggiungere ai capperi di Pantelleria Igp e all'olio extravergine di oliva Valli Trapani dop, già certificati come prodotti di origine controllata. Questo ulteriore risultato si inserisce nell'ambito dell'attività di tutela della qualità dei prodotti tipici della provincia di Trapani". Questo è quanto è stato dichiarato dal Presidente della Camera di Commercio di Trapani Giuseppe Pace

Con questo importante riconoscimento il sale marino di Trapani diventa il primo sale in Europa a ricevere il marchio della protezione geografica della propria origine. Tuttavia, anche se la protezione, che al momento è solo “provvisoria” quindi con l'utilizzazione del relativo marchio Igp soltanto sul territorio nazionale, non è ancora piena, il prossimo passaggio della relativa documentazione alla Comunità Europea, consentirà, dopo il definitivo via libera e la conseguente pubblicazione sulla Gazzetta Europea, di poter estendere l'utilizzo del marchio Igp anche in Europa, con tutti i vantaggi che ne deriveranno sia per i produttori che per i consumatori.

"È il compimento di una lunga marcia che il Consorzio per la Valorizzazione del Sale Marino di Trapani ha intrapreso con decisione e percorso con tenacia, certo della bontà del prodotto che esce dalle saline della provincia di Trapani, quelle saline di Trapani, Paceco e Marsala che rappresentano uno dei simboli della Sicilia e che da oggi vengono consacrate anche come custodi di una delle eccellenze agroalimentari del territorio". Questo è, invece, quanto è stato dichiarato da Antonio D'Alì Staiti, Presidente del Consorzio per la Valorizzazione del Sale Marino di Trapani (SMART).

Insomma, con questo importante riconoscimento si comincia a tutelare uno dei prodotti più tipici dell'economia della provincia di Trapani, con un bacino potenziale di circa 100.000 tonnellate di sale, con un un comparto che attualmente occupa direttamente circa 150 addetti, e che fattura 13 milioni di euro l'anno. Una fetta importante dell'economia trapanese che vede, fors'anche in maniera insperata, un riconoscimento che premia antiche tradizioni, sacrificio e dedizione per un prodotto e per la storia che lo ha generato.

Vito Campo

Vota su Wikio Condividi - Salva

Commenti  

 
0 #1 Arone Dalessandria 2012-03-22 12:09
Era ora di tutelare anche questo prodotto eccezzionale
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di CorriereInformazione per ricevere nella tua casella di posta elettronica aggiornamenti su ciò che accade mel mondo.
Privacy e Termini di Utilizzo

spread, spread btp-bund 10y

IL BLOG DELLE OPINIONI

di Alessandro Bertirotti
Spesso abbiamo sentito dire e abbiamo letto che la...
Alessandro Bertirotti
di Massimiliano Sammarco
C'era una volta l'idraulico Bruno e il proprieta...
Massimiliano Sammarco
di Efisio Pinna
Da alcuni giorni stiamo assistendo in televisione ...
Efisio Pinna
di ManagerItalia
Rosa e giovane, così può essere definito quest'ann...
ManagerItalia
di Antonio Fossati
Il 2012 è stato un anno molto difficile per il con...
Antonio Fossati
di Ivan Perriera
Pensare che il turismo possa essere rappresentato ...
Ivan Perriera
di Marco Eugenio Di Giandomenico
Gli aspetti relativi alla corretta individuazione ...
Marco Eugenio Di Giandomenico

MULTIMEDIA

Caricamento in corso...

Accadde Oggi