21 Ottobre 2014
Utenti online: 4794 visitatori

Befera: usare i soldi della lotta all’evasione per ridurre le tasse


            
     

 Befera: usare i soldi della lotta all’evasione per ridurre le tasseSarebbe utile utilizzare per la riduzione delle imposte i proventi del recupero dell’evasione. Questo contribuirebbe anche a cambiare il modo di pensare, non considerando più furbo chi evade”. Lo ha dichiarato Attilio Befera, direttore dell’Agenzia delle Entrate, in un’intervista rilasciata al quotidiano Il Giornale.



Riguardo alle critiche del Garante della privacy sui controlli sui conti correnti, Befera ha spiegato: "Dal 2008 a oggi è stata fortemente rafforzata la lotta all’evasione con vari strumenti, compreso questo. La reazione del Garante, alla luce dei grandi principi, è comprensibile, ma occorre tener conto della grande piaga dell’evasione che affligge il nostro Paese”. Se si riuscisse a portare ad un livello fisiologico l’evasione simili provvedimenti potrebbero essere modificati o ridotti.

Befera ha fiducia nella delega fiscale che dovrebbe arrivare oggi in Consiglio dei ministri: ''abbiamo un sistema che risale agli anni Settanta e lascia troppi spazi per l'elusione e l'evasione. Una delega che aggiorni e semplifichi non può che essere ben vista dall'Agenzia dell'entrate''. La complessità del fisco rende più difficile il lavoro e aumenta i costi amministrativi per le imprese.

Comunque, dal 2008 il recupero dell'evasione è aumentato, passando da quasi sette miliardi di euro agli oltre 12 di quest'anno, anche grazie a provvedimenti normativi presi da tutti i governi che si sono succeduti in questi anni, ha tenuto a ricordare Befera. Ed Equitalia, a detta del direttore, soffre oggi il fatto di essere l'ultimo tassello di una filiera. Riscuote e risente di tutti gli errori che si fanno a monte.

A proposito dei timori dei contribuenti riguardo al fatto che auto di lusso e spese voluttuarie possano attirare l'attenzione dell'Agenzia, Befera spiega: "Il redditometro non misura le spese voluttuarie o quelle indicative di ricchezza. Il fisco è a favore della ricchezza, non contro. Più si è ricchi, più si consuma, più si crea Pil, più si pagano imposte. Ben venga chi compra grandi automobili: ha mosso l’industria e ha pagato l’Iva. Il fisco è interessato a scovare la ricchezza occultata da chi non ha assolto l’obbligo tributario. Vogliamo un rapporto di fiducia con i contribuenti".
Con il nuovo redditometro sarà messo a disposizione dei contribuenti “il software per capire se sono tra i soggetti che possono avere un controllo da parte nostra. Ma quando l'accertamento sintetico rileva un gap tra reddito dichiarato e reddito speso, questo non significa assolutamente che siamo di fronte a un evasore''.

Michela Magrini

Vedi anche
Lotta all’evasione: sarà con Serpico che il Fisco "spierà" i nostri conti
Befera, controlli su conti correnti: nessun rischio Grande Fratello per i contribuenti
Il nuovo redditometro sarà operativo a giugno: ecco come funziona
Nuovo redditometro, al via la sperimentazione “dialogata”: è online il software
Arriva il nuovo redditometro: come funziona e perché è utile



Vota su Wikio Condividi - Salva

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di CorriereInformazione per ricevere nella tua casella di posta elettronica aggiornamenti su ciò che accade mel mondo.
Privacy e Termini di Utilizzo

spread, spread btp-bund 10y

IL BLOG DELLE OPINIONI

di Alessandro Bertirotti
Spesso abbiamo sentito dire e abbiamo letto che la...
Alessandro Bertirotti
di Massimiliano Sammarco
C'era una volta l'idraulico Bruno e il proprieta...
Massimiliano Sammarco
di Efisio Pinna
Da alcuni giorni stiamo assistendo in televisione ...
Efisio Pinna
di ManagerItalia
Rosa e giovane, così può essere definito quest'ann...
ManagerItalia
di Antonio Fossati
Il 2012 è stato un anno molto difficile per il con...
Antonio Fossati
di Ivan Perriera
Pensare che il turismo possa essere rappresentato ...
Ivan Perriera
di Marco Eugenio Di Giandomenico
Gli aspetti relativi alla corretta individuazione ...
Marco Eugenio Di Giandomenico

MULTIMEDIA

Caricamento in corso...

Accadde Oggi